Sicurezza stradale, ecco come cambierà via Pistoiese

pistoiese

Via Pistoiese è la strada che a Firenze registra più incidenti stradali mortali. Dopo anni di polemiche e di tragedie senza fine il Comune di Firenze, nell’ambito del Progetto David sulla sicurezza stradale, ha approvato la riprogettazione integrale dell’asse viario che collega Firenze a Campi Bisenzio e che è l’unico percorribile per arrivare alle Piagge. Ecco i dettagli dell’operazione, che costerà un milione e ottantamila euro, come descritto nel comunicato stampa del Comune. Per chi volesse approfondire qui è scaricabile tutto il progetto, con le planimetrie e il capitolato d’appalto.


 

La messa in sicurezza di via Pistoiese è stata anticipata in parte in occasione dei Mondiali di Ciclismo del 2013 (con alcuni lavori in corrispondenza dell’immissione di via Pistoiese nella rotatoria sotto il Viadotto), oggi si concretizza in una complessiva riorganizzazione della circolazione del tratto di via Pistoiese che va dalla rotatoria sotto il cavalcavia dell’Autostrada A1 a via del Pesciolino. Il progetto esecutivo, che sviluppa quanto contenuto nel precedente progetto definitivo, è corredato da una serie di studi e di approfondimenti che hanno costituito la base per individuare le soluzioni che saranno realizzate. Tra questi anche un’analisi degli incidenti che ha confermato quanto emerso nell’ambito del progetto David, ovvero che le problematiche di sicurezza sono legate soprattutto alle immissioni su via Pistoiese, dalle svolte a sinistra e dall’eccessiva velocità e che i mezzi maggiormente coinvolti nei sinistri sono quelli a due ruote.

Il progetto quindi si configura come un insieme provvedimenti di “moderazione del traffico” che hanno due obiettivi: da un lato conferire maggior ordine nella circolazione lungo via Pistoiese, dall’altro gestire la coesistenza tra le diverse funzioni della strada a tutela principalmente dei mezzi a due ruote e delle utenze deboli.

Tre gli ambiti di intervento, quindi: la velocità che deve essere ridotta, l’eliminazione delle svolte a sinistra e la riorganizzazione degli accessi dalle vie laterali, la regolamentazione della sosta lungo la strada. Per quanto riguarda la riduzione della velocità, il progetto prevede prima di tutto il restringimento delle corsie di marcia in modo da ridurre la dispersione delle traiettorie dei veicoli in transito.

E ancora il disallineamento dell’asse di via Pistoiese con l’inserimento di una terza corsia al centro della carreggiata (della larghezza di 3 metri) a disposizione, alternativamente, della direzione verso centro città e verso Campi Bisenzio. La terza corsia funzionerà anche, in corrispondenza delle intersezioni semaforizzate, come corsia di accumulo per la svolta a sinistra. Infine il terzo accorgimento consiste nel disallineamento altimetrico dell’asse di via Pistoiese in corrispondenza di tre intersezioni: in concreto l’area dell’incrocio sarà sopraelevata rispetto alla quota della strada e la pavimentazione sarà rosso per essere visibile anche da lontano.

Gli interventi del secondo pacchetto prevedono l’eliminazione delle svolte in sinistra in uscita da via Pistoiese e in immissione sulla stessa da accessi laterali o incroci. Le manovre di svolta a sinistra saranno concentrate e consentite solo nelle tre intersezioni semaforizzate di via Campania, via Umbria e via Golubovich, in modo da evitare la conflittualità tra i diversi flussi di veicoli. In concreto sarà realizzato uno spartitraffico sormontabile lungo tutto il tracciato di via Pistoiese, destinato anche scoraggiare l’abitudine degli utenti delle due ruote di invadere la corsia di marcia opposta viaggiando contromano, causa della gran parte degli incidenti avvenuti in passato. Le svolte in sinistra in uscita da via Pistoiese vengono modificate in svolte a destra, immettendo il traffico nella viabilità locale parallela del quartiere e arrivando così alla più vicina intersezione regolata da semaforo. Si tratta quindi di una sorta di circolazione a rotatoria che sfrutta gli isolati del quartiere e che comporterà una revisione parziale dei sensi di marcia nelle strade interne.

Anche la sosta sarà oggetto di un intervento di regolamentazione con l’obiettivo di ridurre il disturbo causato dalle manovre di immissione/uscita dal parcheggio sul traffico. Concretamente la sosta laterale sarà consentita solo nei tratti in cui via Pistoiese è a due corsie o comunque larga abbastanza da consentire le manovre senza creare problemi. Negli altri tratti per scoraggiare il parcheggio saranno installati i delineatori di sosta.

Il progetto prevede anche due ulteriori interventi per migliorare e a rendere più efficace la messa in sicurezza della strada, ovvero: la riqualificazione degli impianti di illuminazione pubblica in modo da illuminare gli attraversamenti pedonali rialzati e le intersezioni rialzate; l’utilizzo nelle fasce orarie di maggior flusso di traffico dell’onda verde sui semafori calibrando i tempi degli attraversamenti pedonali ed integrando anche gli impianti semaforici a chiamata delle strisce.

Per quanto riguarda l’attuazione del progetto, gli interventi sono stati articolati in due fasi: la prima prevede la riorganizzazione della sezione trasversale di via Pistoiese dalla rotatoria in prossimità del sovrappasso dell’Autostrada A1 fino a via del Pesciolino, per uno sviluppo di circa 2,260 chilometri. In questo tratto, secondo lo studio sull’incidentalità, si è verificato circa il 70% dei sinistri. Questa fase è a sua volta suddivisa in due tranche: lo stralcio 0, già effettuato per i Mondiali di Ciclismo; lo stralcio 1 che invece è quello previsto dal progetto approvato dalla giunta. Trattandosi di un esecutivo, adesso partiranno i tempi per la gara con procedura aperta e l’avvio dei lavori è prevista per fine primavera.

La seconda fase invece si concentra sul completamento della riorganizzazione della sezione trasversale di Via Pistoiese da via del Pesciolino fino all’innesto del viadotto all’Indiano (escluso) per uno sviluppo di un chilometro circa. Questo intervento dovrà essere realizzato in un secondo momento, quando sarà completata la viabilità parallela di quartiere delle Piagge, condizione necessaria per poter garantire le svolte a sinistra non più consentite su via Pistoiese.

image_pdfimage_print

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Continuando ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo. Grazie

Chiudi