Come si è formato il debito pubblico in Italia?

2/12 – Come si è formato il debito pubblico in Italia?

R. In Italia, buy viagra il debito pubblico ha cominciato ad assumere dimensioni preoccupanti negli anni settanta, rx allorché iniziò a formarsi un divario consistente fra entrate e spese pubbliche. Mentre in alcuni periodi le uscite crescevano più ampiamente delle entrate, in altri succedeva che le prime salivano mentre le seconde scendevano. Ad esempio, nel periodo 1971-1974 le entrate, in rapporto al prodotto interno lordo (Pil), si ridussero dello 0,5% (dal 29 al 28,5%), mentre le uscite crebbero dal 36,9 al 43,4%.

Fra le ragioni per cui nel corso degli anni si sono avute entrate inferiori a quelle che il sistema avrebbe potuto garantire, va citata la riduzione delle aliquote sugli scaglioni più alti di reddito, la bassa tassazione dei redditi da capitale, la riduzione se non l’eliminazione delle imposte patrimoniali, l’elevato tasso di evasione fiscale, l’espandersi dell’economia in nero.

Fra le ragioni per cui si è avuta un’accelerazione delle uscite, vanno citate le politiche a sostegno delle imprese, il pensionamento precoce nel settore pubblico, l’abnorme espansione occupazionale in ambito pubblico e il mantenimento di inutili carrozzoni con finalità al tempo stesso clientelari ed elettorali, l’esplosione dei privilegi dalla politica, le ruberie a vantaggio di imprese appaltate dallo stato per spartire il bottino con i partiti al governo, la corruzione valutata 60 miliardi di euro l’anno.

Ma non va dimenticato il ruolo degli interessi che specie negli anni ottanta sono stati elevatissimi. Nel 2010 la spesa per interessi è stata pari a 70,1 miliardi di euro corrispondente all’8,8% dell’intera spesa pubblica e al 15,7% delle entrate tributarie (Imposte dirette e indirette esclusi oneri sociali). In effetti gli interessi, oltre ad accrescere le uscite e quindi il debito, rappresentano una redistribuzione alla rovescia: concentrano nelle tasche di pochi la ricchezza di tutti.

***

Elaborazione Centro Nuovo Modello di Sviluppo, dove si può firmare la petizione per il congelamento del debito italiano, sui seguenti documenti: Maria Teresa Salvemini, Le politiche del debito pubblico, Laterza 1992; Corte dei Conti, Rapporto 2011 sul coordinamento della finanza pubblica; Nunzia Penelope, Soldi rubati, Salani Editore 2011.

***

Il Centro Nuovo Modello di Sviluppo di Vecchiano (www.cnms.it), animato dal nostro amico Francuccio Gesualdi, ha promosso un appello per il congelamento del debito pubblico italiano. Allo stesso tempo ha pubblicato 12 domande e 12 risposte sul tema, vista la vastità e la complessità di una questione che però ci coinvolge tutti da molto vicino. Perché da come il nostro governo tratterà la vicenda con l’Unione Europea, la Banca centrale europea e il Fondo monetario internazione dipendono i nostri diritti e il nostro futuro, in una parola la democrazia per come siamo abituati a considerarla. (cl)

***

Ecco il sommario delle 12 domande con i link a quelle già pubblicate; nei prossimi giorni le altre puntate.

1. Cos’è il debito pubblico?
2. Come si è formato il debito pubblico in Italia?
3. A quanto ammonta il debito pubblico italiano?
4. Chi detiene il debito pubblico italiano?
5. Che cos’è la speculazione sul debito pubblico e perché ci danneggia?
6. Perché si tagliano le spese sociali in nome del debito pubblico?
7. Perché tutti invocano la crescita per la soluzione del debito pubblico?
8. Cosa significa “congelamento del debito?
9. Quali possono essere le conseguenze collettive del congelamento del debito?
10. E’ vero che se lo stato congela il debito, i clienti delle banche non avranno più indietro i loro depositi?
11. E’ possibile congelare il debito pubblico salvaguardando le famiglie che hanno investito in Buoni del Tesoro?
12. Quali strategie si possono perseguire per ridurre il debito pubblico senza danno sociale?

***

image_pdfimage_print

6 Comments

  1. Lorenzo

    Alla gente bisogna dire che il uno stato a moneta sovrana il debito pubblico non è nient’altro che la ricchezza dei cittadini.
    Non questo enunciato di cavolate.. ORA è un problema il nostro debito pubblico, perché dobbiamo rifinanziarlo con soldi presi in prestito ( EURO ). Con la lira non era un problema.

  2. Pingback: DEBITO PUBBLICO: QUESTO SCONOSCIUTO « Salvatore Maresca Serra

  3. ennio

    perchè mai molti politici ma sopratutti alcuni esponenti del PDL (Cicchitto e Gasparre) si ostinano a ripetere che il debito pubblico lo hanno eredidato?
    Dal 1993 al 2011 il debito è aumentato di circa 1.000 miliardi = 1.000.000 di milioni, quasi la metà del debito attuale essendo passato da circa 970.000 milioni a circa 1.970.000 milioni = (1.970 miliardi €). Delle due l’una: o non si sanno leggere le cifre o ci vogliono prendere in giro ad essere buoni.

  4. Michele

    NON è ver niente, tutte cazzate, il debito si è formato quando la banca d italia è diventata una S.p.a., prima la moneta la stampava lo stato(lo stato sono i cittadini)
    quindi non c era debito, quando la banca centrale è diventata una S.p.a. (Società Per Azioni) la si è data in mano hai gradi banchieri privati anglo- americani, sono loro che decidono, se la borsa scende o sale, se puoi comprare 1kl di pasta con un euro o con 10 e se la benzina costa 1 o 10 euro al litro, aumentando le tasse e diminuendo gi stipendi e i salari dei contribuenti e aumentando la pensionalita, si ottengono una cosa sola : recessione ed è quello che i governi vogliono fare per costruire un NUOVO ORDINE MONDIALE, perche difronte ad una minaccia comune i popoli si uniscono, e cosi che fanno le cose, creano i problemi e poi ti dicono che hanno la cura, invece non è vero un cazzo, loro sono il cancro, è sono la causa della morte della democrazia

  5. Michele

    e comunque caro lorenzo permettimi di dissentire, al lira era conveniente prima del 2 giugno del 1992, perche fu in quell occasione, che quei bastardi di :Mario Draghi, Giulio Tremonti, Romano Prodi e Amato, hanno svenduto la banca e le maggiori società italiane, creando un processo che è arrivato fino a questo punto, dovete sapere che tutte queste persone sono Massoni e lavorano per i grandi Banchieri, anzi facciamo i nomi sono David Rockfeller (per i quali hanno lavorato tutti quelli citati prima) e la famiglia Rotshield, al famiglia ebrea piu potente del mondo

    P.S. anche David rockfeller è ebreo :) e per causa loro che si è stata fatta la 2 guerra mondiale, Rockfeller e Rotshield avevano in mano la francia e l Inghilterra, infatti Hitler tolse il potere monetario alle banche e lo diede al regno, stessa cosa fece mussolini quale aumento le pensioni e aiuto il Sud italia, che era stato impoverito dalla presenza degli stranieri dopo l unita d italia (cavour e garibaldi erano massoni è volevano far progredire il Nord a discapito del Sud).Detto questo Hitler odiava e temeva gli ebrei per la loro ricchezza, per la loro genialita, ma anche per la loro malvagita, non dico che aveva ragione , perche uccidere 6 milioni di ebrei era eccessivo ma almeno colpire le classi ricche. Stessa cosa fece mussolini, ah dovete sapere che i Rotshield avevano prestat un sacco di soldi ai savoia e che gli erano debitori, capito perche sono stati esiliati dall Italia??? (oltre a quello che avevano fatto) LEZIONE DI STORIA FINITA GRAZIE PER AVER LETTO QUELLO CHE AVEVO DA DIRE E CHE I MEDIA E I GIORNALI CI NEGANO, L UNICA MANIERA PER APPROFONDIRE QUESTE COSE E PARLARE CON DOCENTI UNIVERSITARI, DI VECCHIA GENERAZIONE POSSIBILMENTE, QUESTI NUOVI SONO TUTTI RINCOGLIONITI.

  6. Michele

    Un ultima cosa, su Mario Monti, forse molte persone non hanno capito niente, non sapete che Monti ha lavorato per David Rockfeller, fa parte del Bildemberg( Club di stampo massonico di cui fanno parte gli uomini piu ricchi del mondo) ma anche della Skull and bones(una delle massonerie piu potenti del mondo, di cui quasi tutti i presidenti USA facevano parte e la sede si trova nell universita di yale) e del gruppo trilateral Fondato da rockfeller, quale obbiettivo è un NUOVO ORDINE MONDIALE, Mario monti ha fondato anche una sua loggia massonica (Brueghel), lo scopo di monti e di fare leggi che agevolalizzano i politici corrotti( leggete coma 3 della riforma,dice in parole povere che adesso prendono il doppio di prima XD e sono esenti da tasse ahahah xD) e le banche dando piu potere monetario( infatti non si possono piu fare pagamenti in moneta superiori a 1000 euro)

    e voi direte e imbe che non si usano i soldi liquidi? sapete che cazzo significa? che tramite bancomat, loro sapranno cosa compriamo, cosa vestiamo, cosa mangiamo e dove abitiamo… in poche parole??? ce l hanno messa nel culo, adesso come ora abbiamo bisogno di un nuovo BENITO MUSSOLINI!!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Continuando ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo. Grazie

Chiudi