Una timeline interattiva per fare memoria e restituire dignità a chi muore nelle carceri della Toscana

Chi muore suicidandosi lo fa quasi sempre impiccandosi o con il gas, anche se non mancano casi di decessi legati ad uno stato di salute incompatibile con la detenzione. L’Altracittà e la rivista La Città invisibile edita dal laboratorio politico perUnaltracittà hanno così elaborato una timeline interattiva per dare un nome (ove possibile) e una dignità pubblica alle persone che hanno perso la vita nelle carceri toscane dal 2002 ad oggi. Si tratta di una cronologia multimediale costruita sulla base dei dati contenuti nel meritorio Rapporto “Morire di carcere” curato da Ristretti Orizzonti, la rivista del carcere di Padova, su fonti indipendenti e del ministero della giustizia. La timeline sarà sempre aggiornata e arricchita di informazioni, notizie, video, foto, articoli. Con lo spirito di servizio che anima questo progetto la timeline può essere inclusa, gratuitamente e senza nessun tipo di autorizzazione, da gruppi, associazioni, testate di informazione locale che gestiscono un sito e vogliono rappresentare ai propri lettori la tragedia che colpisce i detenuti toscani. Basta richiedere il codice scrivendo a redazione@altracitta.org.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Continuando ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo. Grazie

Chiudi