Chi siamo
image_pdfimage_print

“l’Altracittà – giornale della periferia” rappresenta un punto di vista eccentrico sulle dinamiche sociali, politiche, economiche, ambientali e partecipative del territorio fiorentino e toscano. Il giornale ha mosso i primi passi all’interno della Comunità delle Piagge, animata da Alessandro Santoro e attiva dal 1994 nella periferia ovest di Firenze.

La redazione è da sempre costituita da giornalisti volontari ed è aperta a tutti coloro che hanno il desiderio di collaborare proponendo un giornalismo indipendente e ossequioso – solo e soltanto – dell’articolo 21 della Costituzione che norma la libertà di espressione e di informazione.

Il nostro desiderio è che l’Altracittà possa rappresentare un seppur piccolo contropotere nei confronti dei gruppi sociali dominanti che hanno da sempre saccheggiato e devastato il nostro Paese. Un giornalismo degno di tale nome non deve avere nessuna connessione con i settori economici e politici della nostra società; deve piuttosto essere capace di stimolare il pensiero e la critica e quindi di orientare le azioni delle singole persone che costituiscono la nostra comunità di lettori per garantire ed estendere i diritti umani, sociali, civili e politici in un contesto di resposabilità condivisa.

L’Altracittà è parte attiva di un arcipelago di esperienze formative, culturali, editoriali ma anche commerciali e creditizie – quelle della Comunità delle Piagge – che cercano di elaborare concrete proposte alternative per costruire una società più giusta. Con il nostro sforzo – e segnalando gli articoli più significativi della stampa tradizionale – vogliamo quindi accompagnare i nostri lettori alla partecipazione, far sì che diventino protagonisti all’interno del contesto in cui abitano, lavorano, vivono.

Per un breve approfondimento ti invitiamo a leggere il nostro editoriale apparso nel primo numero nel lontano 1995 è ancora pienamente attuale. Il suo titolo è “Un giornale di parte“.

Se sei interessato per qualsiasi motivo alla nostra esperienza non esitare a contattarci.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Continuando ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo. Grazie

Chiudi