Barricate a Novoli per il diritto alla casa e contro il Piano del governo

barricate

Nella città di Renzi e Nardella servono le barricate in strada per convincere le istituzioni a garantire il diritto costituzionale ad avere un tetto sotto cui abitare. Viale Gori, medicine a Novoli, sickness è teatro dell’ultima vertenza organizzata dal Movimento di lotta per la casa e dagli occupanti degli edifici abbandonati sparsi per la città. Vertenza che rappresenta, thumb come annunciato dallo stesso Movimento nei giorni scorsi, un salto di qualità nella lotta per la difesa dei diritti degli ultimi. Hanno scelto infatti di costruire vere e proprie barricate per bloccare il traffico diretto all’aeroporto. Mobili, carrelli della spesa, sedie, cassonetti, panche, estintori, divani e tutto ciò che serve ad attirare l’attenzione di un’opinione pubblica distratta o cinica sui temi dei diritti a seconda dell’agenda imposta dalle istituzioni e da parte della stampa cittadina.

Le “azioni clamorose” contro gli sfratti e contro le norme del piano Casa varato dal governo Renzi erano state annunciate nei giorni scorsi da Lorenzo Bargellini del Movimento. Al centro dell’attenzione, ha spiegato Bargellini, “l’art. 5 del piano Casa, che consente di staccare la corrente elettrica negli stabili occupati: a Firenze è già stato fatto per bloccare l’occupazione dell’Hotel Concordia, e l’iniziativa potrebbe essere replicata presto altrove. Ma noi riteniamo inaccettabile una negazione di diritti così basilari, e contro questo ci batteremo con azioni clamorose”. Bargellini descrisse in quell’occasione “un mese di settembre durissimo per gli sfratti, circa 4 in media al giorno, un ritmo insostenibile che non potrà non portare al rischio di nuove occupazioni. In queste condizioni non saremo in grado di garantire l’ordine pubblico”. Oggi le barricate. (rc)

Per seguire la direttta degli eventi https://twitter.com/lottaxlacasa/ e https://www.facebook.com/movimentodilotta.perlacasafirenze

Aggiornamento

Verso le due il presidio si è sciolto dopo un’assemblea tenutasi in strada; tanta la solidarietà mostrata al Movimento e agli occupanti. Tra i messaggi arrivati rilanciamo questo, scritto da una ragazza intervenuta sul posto:

Vedervi manifestare è stato bellissimo. Mi sono commossa nel vedere la gente che nonostante tutto ha la forza di sorridere e di farsi valere, per quel che può fare in questa dannata organizzazione malata. Vi sono vicina con il cuore, spero e credo fortemente nella vostra vittoria. Non fatevi mai spezzare da questo terribile sistema che cerca di piegare gli spiriti. “il mondo mi fa male” diceva il grande Giorgio Gaber, beh, è vero, ma la speranza è l’ultima a morire! AVANTI TUTTA, TUTTI INSIEME! FORZA!!!

image_pdfimage_print

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Continuando ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo. Grazie

Chiudi